Come utilizzare Google Keep al massimo

Usa la codifica a colori per le note

Google Keep: codifica a colori per le note

La capacità di assegnare colori diversi alle note può sembrare a qualcuno semplicemente un piacere insignificante per gli esteti. Tuttavia, in mani esperte questa funzione può diventare un potente strumento per aumentare la produttività.

Basta etichettare le tue note in diversi colori in base ai loro temi, e puoi letteralmente trovare quelli giusti a prima vista. Assegnare, ad esempio, al lavoro registra un colore verde, personale – giallo, e per quelli per cui il termine scade, rosso. Successivamente, applica il filtro del colore a Google Keep e solo i record necessari sono lasciati davanti a te.

Aggiungi promemoria temporanei e territoriali

Google Keep: promemoria temporanei e territoriali

Perché creiamo note? Naturalmente, al fine di non dimenticare alcune importanti informazioni o eventi. Ma cosa succede se ci dimentichiamo delle note che abbiamo fatto?

In questo caso, la funzione di promemoria disponibile in Google Keep, allegata all’ora del giorno o alla tua posizione, verrà in soccorso. Ti ricorderà di innaffiare i fiori esattamente in due giorni e ti offrirò di guardare nella lista della spesa esattamente quando sarai nel negozio.

Organizza i tuoi record con etichette

Google Keep: tag

La maggior parte dei commentatori ti consente di assegnare tag. Google Keep non fa eccezione, solo questo elemento è chiamato una scorciatoia qui. È possibile aggiungere etichette direttamente durante la scrittura di una nota. Basta inserire il simbolo del reticolo (#) e apparirà un elenco di scorciatoie disponibili. Scegli da questo elenco o continua a digitare il testo, quindi la parola successiva diventerà una nuova scorciatoia per questa nota.

Detti appunti in movimento

Google Keep: dettare le note

Se non ti senti a tuo agio a digitare con la tastiera, Google Keep ti consente di dettare semplicemente una nota. L’operazione della funzione di input vocale di Google è oltre la lode, quindi l’output produce quasi sempre un risultato eccellente. Questo è il modo più veloce per creare note, ottimo per registrare i tuoi pensieri e le tue impressioni in movimento.

Aggiungi testi scansionati

Google Keep: testi digitalizzati

A volte abbiamo bisogno di aggiungere alle note il testo già esistente in qualche forma nel mondo reale. Può essere una pagina di un libro, un orario su una porta dell’armadio o uno slogan pubblicitario divertente per strada. In Google Keep, puoi aggiungere immagini e l’applicazione è in grado di riconoscere il testo in esse contenuto. Basta toccare l’immagine, quindi selezionare il comando “Riconosci testo” dal menu.

Condividi note con colleghi e familiari

Google Keep: condivisione

Google Keep non ha troppi strumenti per lavorare insieme, ma il più necessario è disponibile. È possibile condividere il record selezionato con le persone giuste e avranno l’opportunità di visualizzarne e modificarne il contenuto. Funzione incredibilmente comoda per le liste della spesa di famiglia, che consente a tutti di essere a conoscenza di cos’altro è necessario acquistare, quasi in tempo reale.

Come puoi vedere, Google Keep non è un messaggero così primitivo, come molti pensano. Allo stesso tempo, fortunatamente, non è ancora diventata una mietitrebbia simile ad un elefante, che difficilmente si muove sotto il peso delle funzioni e delle decorazioni inventate dagli sviluppatori. Utilizzare Google Keep è ancora bello, conveniente e molto veloce. Sei d’accordo?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

68 − 58 =