Novità di Android 6.0 Marshmallow

Google Now su chiamata in qualsiasi applicazione

L’ingegnoso assistente si è trasformato in un vero supereroe che verrà in soccorso al primo richiamo dell’utente. Ora, indipendentemente dall’applicazione in cui ti trovi e da ciò che vedi sullo schermo, un lungo tocco sul pulsante Home avvia un assistente, che analizza letteralmente il contenuto dello schermo e genera tutte le informazioni correlate che è stato in grado di rilevare e abbinare.

Come funziona? Ad esempio, sei nel messaggero e il tuo interlocutore ha menzionato il nome del film e l’attrice, di cui non sai nulla.

Android 6.0 Marshmallow. Google Now su chiamata in qualsiasi applicazione

In questo caso, Google Now visualizzerà tutte le informazioni chiave.

Android 6.0 Marshmallow. Google Now

È lo stesso con i nomi, gli eventi, gli indirizzi delle persone. Ti è stato inviato il nome del caffè in cui è prevista la riunione? Google Now mostrerà il luogo sulla mappa. Questo è un livello completamente nuovo di ricerca intelligente, eliminando la necessità di inserire richieste con testo o voce.

Ottimizzare le autorizzazioni dell’applicazione secondo necessità

In precedenza, le applicazioni richiedevano immediatamente tutte le autorizzazioni necessarie e lo facevano immediatamente prima dell’installazione o dell’aggiornamento. Capire le prime dieci domande non è sempre facile, specialmente quando alcune delle autorizzazioni non sono ovvie. Ora tutto sarà diverso. Una richiesta di autorizzazione verrà inviata direttamente quando l’utente accede alla funzione all’interno di un’applicazione che richiede questa autorizzazione.

Ad esempio, hai messo un instant messenger. Innanzitutto, come previsto, verrà effettuata una richiesta di accesso a Internet, in modo che ci sia un collegamento, oltre all’accesso ai contatti, per verificare la presenza di persone familiari nel servizio. Se il messenger supporta la comunicazione vocale, la richiesta di accesso al microfono verrà visualizzata solo quando si tenta di effettuare la prima chiamata vocale. Videochiamata? L’accesso alla telecamera sarà richiesto solo prima della prima videochiamata. E così via. Questo è molto importante, dal momento che il nuovo formato per lavorare con le autorizzazioni è molto più trasparente e comprensibile.

Android 6.0 Marshmallow: un nuovo formato per lavorare con le autorizzazioni

Inoltre, il nuovo sistema di autorizzazioni consente di concedere l’accesso in modo selettivo. Puoi dare all’applicazione quelle autorizzazioni che ritieni appropriate e tutto ciò che non capisci o sembra superfluo può essere proibito.

Lavorare con le impronte digitali a livello di sistema

Tra gli smartphone e i tablet su Android sono già disponibili diversi modelli con scanner di impronte digitali. Fino a poco tempo fa, gli sviluppatori dovevano creare il proprio software per lo scanner da zero. Google ha realizzato l’inevitabilità dello sviluppo di questa tecnologia e ha implementato il supporto per lo scanner di impronte digitali direttamente nel sistema.

Android 6.0 Marshmallow. Lavorare con le impronte digitali a livello di sistema

Gli sviluppatori di terze parti riceveranno le API necessarie che accelerano e semplificano l’integrazione dello scanner di impronte digitali nelle applicazioni.

USB Type-C

Il momento in cui la necessità di sostituire i cavi utilizzati non causa irritazione, ma sincera gioia. Addio, scomodo Micro-B. Ciao, conveniente tipo a due lati di tipo C.

Android 6.0 Marshmallow. USB Type-C

Il nuovo connettore funziona allo stesso modo del Lightning in iPhone e iPad. È simmetrico, può essere collegato da entrambi i lati. Oltre alla praticità, il nuovo connettore ha una serie di altri vantaggi, ma li descriveremo in maggior dettaglio in un articolo separato.

Doze: modalità avanzata di risparmio energetico

La batteria è ancora il punto più debole di qualsiasi dispositivo mobile moderno. È ovvio che le soluzioni di polimeri di litio nella loro forma attuale hanno raggiunto il soffitto, e quindi l’aumento della vita lavorativa di smartphone e tablet è risolto tramite software.

Doze è un innovatore intelligente e premuroso che analizza il modo in cui un utente lavora con il dispositivo giorno dopo giorno, e regola la funzionalità del sistema e delle applicazioni in base alle caratteristiche dell’interazione della persona con il dispositivo.

Cosa significa tutto questo? Ad esempio, il tablet è inattivo tutti i giorni per diverse ore, dal momento che non lo porti al lavoro e lo usi solo al mattino in bagno e la sera sul divano. Durante queste ore, Doze disattiva tutte le funzioni che consumano energia. Arresta le applicazioni, disattiva le notifiche e così via.

Naturalmente, dopo aver lasciato il “coma” ci vorranno diversi secondi per aggiornare il contenuto delle applicazioni, ma il tempo operativo del dispositivo, secondo Google, può raddoppiare.

Appunti migliorati

L’interfaccia dello strumento “taglia, copia, incolla” ha ricevuto un miglioramento significativo. In precedenza, le opzioni si trovavano nella parte superiore dello schermo, ma ora i menu di controllo appaiono direttamente sopra il contenuto selezionato.

Android 6.0 Marshmallow. Appunti migliorati

L’integrazione del browser Chrome con altre applicazioni

Si tocca su alcuni elementi dell’applicazione, si salta improvvisamente al browser, dopo di che si deve attendere fino a quando la pagina è completamente caricata. Arrabbiati? Certo! Google ha deciso di risolvere la situazione aggiungendo la funzionalità di schede personalizzate di Chrome. Ora, se l’applicazione ha un collegamento esterno a una pagina Web, Chrome precaricherà il suo contenuto. La transizione dall’applicazione al browser sarà istantanea e non dovrai più attendere il caricamento del contenuto.

in totale

Android 6.0 Marshmallow quasi non è cambiato esternamente, ed è molto buono. Material Design ha dimostrato la sua praticità e attrattiva, e quindi non ha senso cambiarlo radicalmente. Per la gioia degli utenti, Google si è concentrato sulla componente tecnica del sistema, migliorando e migliorando le funzionalità correnti, introducendo incidentalmente la funzionalità mancante.

Cosa ne pensi di Android 6.0 Marshmallow?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

6 + 2 =