Come far funzionare il router Wi-Fi al 100%

Come far funzionare il router Wi-Fi al 100%

Le reti wireless sono diventate la norma. Ogni istituzione rispettosa in questi giorni offre ai visitatori l’accesso alla rete tramite Wi-Fi. Naturalmente, le persone volevano utilizzare le reti wireless e a casa, e con i prezzi correnti dei router e la disponibilità di Wi-Fi in quasi tutti i dispositivi per realizzare tale desiderio – è semplice. Il problema è che molti utenti percepiscono anche la loro rete Wi-Fi domestica “così com’è”. Ciò è facilitato dai provider che offrono router già configurati per una particolare rete. Sfortunatamente, le impostazioni universali non offrono sempre la migliore qualità e velocità del segnale in ogni caso particolare e, dopo tutto, questi parametri influenzano direttamente il comfort durante la navigazione in Internet. Bene, se hai un amico amministratore-networker che installerà l’attrezzatura tenendo conto di tutte le caratteristiche di un luogo particolare. Bene, se non lo è? Quindi puoi fare tutto da solo e fare in modo che il tuo router funzioni nel modo più efficiente possibile.

Nome della rete

Spesso il provider specifica il nome del router nella rete come una combinazione indistinta di lettere e numeri. il router sarà piuttosto buono clou tra molti punti senza volto simili e renderlo più riconoscibile per se stessi (quando si collegano nuovi dispositivi alla rete), e per gli ospiti che vogliono approfittare della tua connessione Internet.

sicurezza

Non è chiaro quali siano gli esperti (specialisti) che lavorano presso la società fornitrice durante la configurazione delle apparecchiature, ma molto spesso è possibile vedere l’orribile abbreviazione WEP nell’elenco dei router. Il fatto è che questo protocollo di sicurezza è estremamente vulnerabile. Accettabile affidabilità del protocollo di cifratura può essere chiamato WPA2, tuttavia, i dispositivi legacy e sistemi operativi non possono essere amici con lui, quindi in questo caso dovrà scegliere tra WPA e WPA2, a seconda delle protocolli utilizzati dal dispositivo.

Anche la password di rete è molto importante. Un provider in una città ha messo lo stesso nome e password del punto di accesso su tutti i suoi router. Cambia la password.

Cavo Ethernet e adattatori

E ‘sempre utile per tenere a portata di mano del cavo, con il quale è possibile connettersi a un router in casi di forza maggiore (qualcosa è andato storto durante l’installazione, ecc), ma se si possiede un MacBook Air o MacBook Pro Retina, la connessione avrai bisogno di un adattatore. Ci sono 2 delle sue modifiche: Ethernet – USB ed Ethernet – Thunderbolt. Allo stesso costo, la seconda opzione è più veloce, ma la scelta della migliore scheda si basa sul tuo impiego specifico di porte sul computer.

Raccolta di informazioni

Per configurare perfettamente il router, non può essere considerato “l’unico al mondo”. La chiave del lavoro più efficace del router risiede nel suo adattamento competente alla situazione attuale con il carico di canali Wi-Fi da parte di altri router. Quindi, dobbiamo sapere:

  • Quanti altri punti di accesso ci sono vicini?
  • Qual è il potere dei loro segnali
  • C’è interferenza di segnali provenienti da altri punti

Per ottenere le informazioni di base sulla rete e sulle reti vicine, è possibile utilizzare gli strumenti nativi di OS X. È sufficiente aprire il menu Wi-Fi e fare clic sulla rete desiderata con il tasto Alt premuto.

WiFi Explorer

Per una visualizzazione più dettagliata e chiara della situazione con le reti in giro, l’applicazione denominata WiFi Explorer ($ 1,99) è perfetta. Eseguendolo si otterranno informazioni esaurienti su tutte le reti wireless disponibili. In particolare, siamo interessati a scaricare ciascuno dei canali Wi-Fi. L’idea è di creare la tua rete sul canale meno occupato. Spesso le impostazioni standard del router sono le stesse, a seguito della quale molti router si accalcano sullo stesso canale e i canali adiacenti sono vuoti.

Le schermate mostrano chiaramente la situazione con il download di canali nelle bande da 2,4 GHz e 5 GHz. Se il router e l’adattatore per computer supportano il funzionamento nell’intervallo di 5 GHz, nella maggior parte dei casi ciò consentirà di non pensare affatto alle interferenze e di ottenere il segnale di qualità più elevata e un’elevata velocità di trasferimento dei dati.

La potenza del segnale corrisponde all’altezza del grafico. Se in un determinato punto dello spazio si osserva la bassa potenza del segnale del router, sarà ovvio cambiare la posizione del router. Dopo aver trascorso un po ‘di tempo a ottimizzare il layout, si ottiene la migliore qualità di connessione.

Alla fine vorrei condividere i collegamenti con un paio di utilità che aiuteranno nel processo di configurazione.

L’applicazione di segnale ($ 0,99) monitora la situazione scaricando il canale utilizzato e la potenza del segnale, offrendo all’utente canali ottimali per la massima qualità della comunicazione.

Se avete bisogno di coprire un ampio spazio Area Network, il (gratuito) applicazione NetSpot sarà indispensabile in questo caso, con il quale è possibile calcolare tutta la zona morta e spostare il router in modo che il segnale copriva tutta l’area richiesta.

Come far funzionare il router Wi-Fi al 100%

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

16 − = 6