Tutto quello che devi sapere sulla configurazione di un disco rigido esterno in OS X

Al momento attuale, le tecnologie di cloud storage sono utilizzate quasi ovunque. Il cloud è veloce, conveniente e più importante, sempre a portata di mano. Tuttavia, senza spazio fisico, non possiamo ancora farlo. I dischi rigidi e gli SSD vengono utilizzati come dischi di sistema e le normali unità flash sono ancora in corso. Alcune unità sono pronte per funzionare immediatamente, altre devono essere formattate; Inoltre, il pacchetto viene fornito con utilità proprietarie che il produttore consiglia di utilizzare. In questo articolo, imparerai come preparare correttamente un’unità esterna per funzionare in OS X.

* * *

Quando si collega per la prima volta un’unità esterna al Mac, questa verrà automaticamente montata e pronta per l’uso. Tuttavia, prima di fare affidamento su di esso, vale la pena di verificare alcune cose importanti.

osservazione. Non ho un disco su cui prendere in giro, quindi mostrerò tutto usando l’esempio di una vecchia chiavetta USB, ma non preoccuparti, nel caso di un disco rigido, la procedura di installazione sarà simile.

Screenshot del 2013-12-02 a 21.52.23

La prima cosa da considerare è che molto probabilmente il tuo nuovo disco sarà formattato in FAT32, invece dei più comuni estesi e ntfs (rispettivamente per Mac e Windows). FAT32 è valido perché supporta sia le letture che le scritture in entrambi i sistemi operativi. Questo è il modo più semplice, se hai bisogno di un disco universale, sebbene abbia alcune limitazioni.

Innanzitutto, FAT32 non supporta la registrazione, il che aiuterebbe a prevenire il danneggiamento dei dati. In secondo luogo, non supporta l’assegnazione delle autorizzazioni del file system. Inoltre, i dischi FAT32 hanno in genere uno schema di partizione MBR che non funziona con Apple CoreStorage e pertanto non consente l’uso della crittografia dei dati sul disco. In terzo luogo, la limitazione FAT32 sulla dimensione del file è 4 GB, che è molto, molto male per gli standard moderni.

  Novytstsy

A volte un software speciale è incluso nel pacchetto del disco, con il quale è possibile creare il layout del disco e creare copie di backup dei dati. Può essere conveniente, ma non lo consiglierei comunque, perché OS X ha tutti gli strumenti di cui ha bisogno. Gli strumenti di gestione del disco di terze parti possono causare problemi di compatibilità che porteranno alla perdita di dati.

Se si intende utilizzare l’unità esterna solo con il proprio o con altri computer Mac, è meglio formattarlo nel formato esteso utilizzato in OS X per impostazione predefinita. Se è necessario connettersi alle macchine Windows, utilizzare FAT32 in modo univoco.

Layout del disco

Per tutte le manipolazioni con le unità, OS X utilizza Utility Disco, che è nella cartella I programmi – Utilità. Bene, eseguiamolo e procedi con il markup del nostro disco esterno.

Passaggio 1. Selezionare il disco e il numero di partizioni

  Screenshot del 2013-12-02 il 22/03/17

Seleziona il nostro disco nella barra laterale a sinistra e specifica la tabella delle partizioni. Se sono necessari più volumi, specificarne il numero nel menu a discesa Layout di sezione o usando il pulsante +, se c’è un’area non allocata sul disco.

aiutare. Se selezioni un disco nella barra laterale, l’Utility Disco mostrerà tutte le sue partizioni. Per la tua unità primaria, saranno grigi, perché non puoi formattare o modificare la tabella delle partizioni per il disco di avvio. Per tutti gli altri dispositivi collegati, queste opzioni saranno disponibili.

Passaggio 2. Specifichiamo lo schema delle sezioni

  Screenshot del 2013-12-02 il 22/06/34

L’impostazione predefinita è solitamente lo schema di partizione GUID, ma è meglio aprirlo parametri e controlla che sia davvero così. E comunque, con qualsiasi operazione con il disco, il proverbio “Sette volte misura – una volta tagliato” è più rilevante che mai, specialmente se il disco contiene già dei dati.

Passaggio 3. Controllare e confermare tutte le modifiche

Snimok_ekrana_2013-12-03_v_0.02.14

Dopo aver controllato tutte le impostazioni, l’ultima cosa da fare è applicarle. Fare clic su quello appropriato e attendere la fine del processo di rottura del disco.

Non appena le modifiche avranno effetto, il disco verrà espulso e rimontato sul file system del Mac. Ora è completamente pronto a lavorare.

Qualcos’altro

Se si desidera andare oltre, è possibile testare l’unità per assicurarsi che non vi siano settori danneggiati e altri errori. Per fare ciò, puoi utilizzare applicazioni di terze parti, come Drive Genius o Tech Tool Pro, perché Utility Disco non ha questa funzionalità Ma c’è ancora un trucco che aiuterà a controllare gli errori del disco con esso. Questo metodo è basato su Cancellazione sicura di un disco. Come probabilmente saprai, questa cancellazione viene eseguita scrivendo ogni settore con zeri, in modo da farci sapere se ci sono settori danneggiati, se l’operazione fallisce.

Snimok_ekrana_2ts01uu3-12-03_v_0.12.18

Vale la pena notare che la procedura di cancellazione sicura e altre operazioni simili su disco rigido che controllano ogni settore del disco richiedono molto tempo (diverse ore).

* * *

Auguro a tutti i tuoi dischi un lavoro senza problemi, consenta loro di lavorare velocemente e, per favore, cari lettori. Se hai domande sulla configurazione di un disco rigido esterno in un Mac, chiedi loro nei commenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

88 − = 78