Come rendere stedikam le proprie mani

Accessori necessari:

  • tre tubi idraulici con un diametro di 20 mm (due corti, uno più autentico);
  • Raccordo a T con diametro del foro di 20 mm;
  • una vite 1 / 4-20 × 1 “;
  • due dadi 1 / 4-20;
  • due tappi per tubi con un diametro di 20 mm;
  • flangia con diametro del foro di 20 mm;
  • viti per legno per flangia;
  • Tubo in PVC con diametro di 25 mm e lunghezza di circa 15 cm;
  • scotch largo;
  • vernice nera.

Sfortunatamente, non lasciare la casa per far sì che stedikam non abbia successo, se tu, ovviamente, non hai un laboratorio di falegnameria. Puoi chiedere aiuto agli amici che lavorano con prodotti in metallo o noleggiare l’attrezzatura necessaria.

Attrezzatura necessaria:

  • sega a troncatrice;
  • sega a nastro;
  • rettificatrice

Fase uno: la base dello stabilizzatore

Innanzitutto, è necessario collegare i tre tubi, avvitandoli al raccordo come mostrato nella foto. Tubo posizionato perpendicolare al resto, chiudere il tappo e quindi collegare la flangia alla base dello stabilizzatore.

Passo due: connettore treppiede

Praticare un foro per la vite da 20 mm nella spina rimanente. Avvitare la vite con la vite all’interno, dal lato opposto attaccare due dadi. Una fissa la vite, l’altra non fissa: sarà necessaria per fissare la videocamera. Fissare la spina alla tubatura.

Fase tre: supporto dello stabilizzatore

Tagliare un pezzo di tubo in PVC lungo 10-15 cm, quindi eseguire un taglio longitudinale esattamente al centro con una sega a nastro. Ripeti il ​​processo con i tagli risultanti. Di conseguenza, avrai quattro piatti leggermente curvi, ne avrai bisogno tre. Esegui la piastra in PVC sulla macinacaffè, elimina le sbavature e drena gli angoli, come mostrato nelle foto.

Posizionare gli scarti in PVC sul nastro di tela. Osservare i bordi del nastro adesivo da tre lati, lasciare uno per fissare il supporto al corpo dello stabilizzatore.

Quarto passaggio: i tocchi finali

Dai un aspetto più piacevole al tuo prodotto dai tubi idraulici. Per questi scopi, la vernice nera è perfetta. Prima di spruzzare, assicurarsi di rimuovere il supporto per stedicam e la vite del treppiede. Avvitare la flangia alla barra di legno: è necessario per fissare il carico alla base dello stabilizzatore.

Fase cinque: preparazione per le riprese

Lo stabilizzatore risultante compensa la differenza di altezza nel piano orizzontale, ma con la fotocamera rivolta verso il basso o verso l’alto, i nostri stabilizzatori sono impotenti. Pertanto, è necessario bilanciare il peso attaccando il carico alla base di legno. Il mattone da costruzione più comune funzionerà.

Il nostro stabilizzatore è pronto per le riprese – rimane solo per fissare la fotocamera.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

72 − = 69