PANORAMICA: AfterShokz Trekz Titanium – cuffie per la conduzione ossea per lo sport e la vita in città

I prodotti AfterShokz sono già stati pubblicati sulle pagine del Lifehacker. L’ultima volta che ho provato le cuffie Bluez 2, ma quella è stata la prima esperienza di utilizzo della tecnologia di trasmissione ossea del suono, e quindi le impressioni erano un po ‘offuscate dalle sensazioni inusuali e insolite. Ora che non sono più una novità a vibrare con il mio stesso cranio, posso testare il nuovissimo modello di cuffie ossee – AfterShokz Trekz Titanium – e fare un’opinione più competente.

problema

Ora è il momento ottimale per comprare le cuffie da strada. La temperatura media sta salendo con sicurezza, la neve è caduta, le strade si sono prosciugate. È ora di prendere le scarpe da ginnastica e preparare una bicicletta.

Non so come stai, ma nella nostra città il numero di auto è in costante crescita. È facile da notare. Le marmellate e le marmellate si formano dove non sono mai state. Le auto sono letteralmente ovunque, i conducenti sono in ritardo, corrono, interferiscono, agitano e violano le regole del traffico. Per coloro che sono costretti a fare sport in questo caos, c’è poca gioia.

È fondamentale avere l’opportunità di ascoltare ciò che accade mentre corri o corri in bicicletta. Probabilmente hai visto come una persona in cuffia scende per strada e non reagisce affatto all’ambiente. A volte una macchina si insinua letteralmente dietro un pedone, e solo un forte “beep-beep” fa ritornare in realtà una persona e presta attenzione al pericolo. Molto bene, quando succede nei cantieri: l’auto si muove lentamente, anche il pedone cammina tranquillamente …

Quando l’azione passa per la strada e la marcia viene sostituita dal jogging e ancor più dalla velocità del ciclismo, tutti i partecipanti al movimento hanno meno tempo e possibilità di reagire. È in tali situazioni che arriva l’ora stellare delle cuffie ossee.

Aftershokz Trekz Titanium

A proposito di conduzione ossea

Le cuffie che utilizzano la tecnologia di conduzione ossea non hanno alternative, dal momento che tutti gli altri tipi, dalle spine e pillole per aprire e full format chiuso, coprire parzialmente o completamente il canale uditivo e avere una scarsa influenza sulla capacità di ascoltare ciò che sta accadendo intorno. Esistono altoparlanti portatili, ma questa è una categoria completamente diversa di apparecchiature audio, non confrontabili con le cuffie in termini di peso e dimensioni.

Le cuffie ossee lasciano il canale uditivo completamente aperto e non interferiscono con l’udito di ciò che sta accadendo intorno.

Aftershokz Trekz Titanium

Il suono viene trasmesso non solo attraverso l’aria. Le nostre ossa trasmettono anche vibrazioni all’orecchio interno, e le basse frequenze vanno oltre il solido anche meglio che attraverso l’aria. Registra la tua voce sul registratore e ascolta la registrazione. Scoprirai che il discorso è distorto e sembra notevolmente più alto. In effetti, a questo punto senti la tua voce proprio come gli altri. Semplicemente quelle vibrazioni, e in particolare il basso che supera le ossa, non vengono catturate dal microfono.

Beethoven ha anche usato la proprietà della conduzione ossea quando ha iniziato a sentire i problemi dell’udito, e il primo apparecchio acustico basato su questa tecnologia è stato inventato all’inizio del 20 ° secolo.

sensazioni

Le cuffie ossee riproducono frequenze veramente basse e medie e, con l’aumentare del volume, le vibrazioni si intensificano a tal punto da essere chiaramente catturate dalla pelle. Questo è un effetto molto insolito, e in un primo momento sembra che le cuffie ti stiano solleticando, ma appena ci si abitua, basta semplicemente prestare attenzione ad esso.

Per capire quali suoni arrivano attraverso le ossa e quali attraverso l’aria, è molto semplice. È sufficiente tirare leggermente le cuffie in modo che si blocchino contro la testa e l’intervallo inferiore saturo scomparirà immediatamente.

Se valuti il ​​suono di AfterShokz Trekz Titanium in generale, la definizione più precisa sarà “musica al tempo stesso dentro e fuori”. Questo sentimento non può essere raggiunto anche con le gag più sigillate e le grandi cuffie chiuse. Ancora più interessante è quando inizi a prestare attenzione non solo alla musica ad alto volume, ma anche alla pienezza della percezione dei suoni circostanti.

Aftershokz Trekz Titanium

Il cervello elabora due flussi audio contemporaneamente e sembra che tu abbia quattro orecchie. Probabilmente, quando la musica viene appresa per essere trasmessa direttamente al cervello, le sensazioni saranno pressappoco uguali.

carenze

Se usi le cuffie ossute per lo scopo previsto, cioè la strada, non ci saranno difetti. Ma in un ambiente silenzioso con la presenza di un numero di persone per aggiungere molto volume sarà inappropriato. L’udibilità per gli altri è grande.

ergonomia

Valutare l’ergonomia AfterShokz Trekz Titanium è migliore rispetto ai precedenti modelli AfterShokz, e in particolare Bluez 2, con cui ho già trattato. Gli ingegneri hanno fatto un buon lavoro di ottimizzazione del design e indossare Trekz Titanium è un ordine di grandezza più conveniente. In primo luogo, c’è una forma migliore di curve, a causa della quale le cuffie sono tenute sui padiglioni auricolari. Si siedono come versati, non schiacciare e non volano. Il rivestimento è realizzato in materiale idrorepellente e non provoca sensazioni spiacevoli.

Sull’auricolare sinistro c’è un grande pulsante separato per ricevere chiamate e gestire la musica. Trova il dito e premilo comodamente, premendo in modo chiaro e ovvio.

Aftershokz Trekz Titanium

I pulsanti di controllo del volume si trovano sul bordo dietro l’orecchio destro e non causano problemi di accesso.

Aftershokz Trekz Titanium

affidabilità

Il cerchio è fatto di una lega che utilizza il titanio, come dice il nome del modello di cuffia, ed è ricoperto di materiale gommato. La mia conoscenza della metallurgia non è sufficiente per un giudizio oggettivo sull’opportunità di aggiungere il titanio alla lega, che dovrebbe essere flessibile, e quindi parlerò solo delle sensazioni reali. La ghiera è in realtà molto flessibile, con un’elasticità ben regolata. E a giudicare da diversi giorni di uso attivo, è resistente all’usura e non perde la sua rigidità. Le cuffie non si bloccano e non si premono troppo forte sulla testa, non c’è alcun disagio.

È possibile che il titanio sia stato anche usato per ridurre il peso delle cuffie. Con il design in metallo AfterShokz Trekz Titanium pesa solo 36 grammi, ovvero 5 grammi in meno rispetto al Bluez 2 completamente in plastica.

Le cuffie sono realizzate secondo lo standard IP55, cioè non hanno paura del sudore o della pioggia. Dopo l’abbondante irrigazione deliberata, AfterShokz Trekz Titanium non ha perso efficacia.

caratteristiche

Tipo di cuffia: wireless, compatibile con qualsiasi dispositivo che supporti Bluetooth
Tipo di connessione: Bluetooth 4.1
Gamma wireless: 10 m
Profili supportati: A2DP, AVRCP, HSP, HFP
Tipo di altoparlante: trasduttori di conduzione ossea
Gamma di frequenza: 20 Hz ~ 20 kHz
Sensibilità dell’altoparlante: 100 ± 3 dB
Sensibilità del microfono: – 40 dB ± 3 dB
Tipo di batteria: Agli ioni di litio
Tempo di funzionamento continuo: 6 ore
Tempo di ricarica completo: 1,5 ore
peso: 36 grammi

in totale

AfterShokz Trekz Titanium è ottimo per camminare e fare sport nell’ambiente urbano. Certo, non tutti sono disposti a pagare 9mila per un dispositivo specializzato, ma se si considera il costo elevato, adeguato alla riduzione del rischio per salire sotto la macchina durante la corsa o in sella a una bicicletta, risulta non troppo costoso.

Lifehaker ringrazia il negozio online Medgadgets.ru per il dispositivo fornito per i test.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

10 + = 17