Alexei Korovin: come trovare il lavoro della tua vita

Molti di noi danno per scontato il lavoro non amato. Otto ore al giorno facciamo ciò che non ci piace e crediamo che sia giusto, perché è quello che fanno tutti.

Ma cosa succede se vai dall’altra parte? Abbiamo chiesto ad Alexey Korovin di rispondere a questa domanda (questa non è la prima volta). Parlerà di come trovare la sua vocazione, abbandonare il suo lavoro non amato e organizzare correttamente la sua vita.

Alexei costruì una grande compagnia (150 persone nello stato), poi cambiò bruscamente le priorità e iniziò a viaggiare, creare film e predicare un modo di vivere libero da stereotipi della società e da proibizioni stupide. Riguardo le sue opinioni sul lavoro, gli hobby e la ricerca di noi stessi parleremo di seguito.

Raccontaci cosa significa la tua comprensione.

– Molte persone dividono le loro vite in due parti: il lavoro e tutto il resto. Lavorando, ci scambiamo il nostro tempo per denaro e dedichiamo il tempo rimanente a noi stessi. È corretto? Niente affatto.

1

Ogni momento del tempo deve essere valutato, quindi penso che tu abbia bisogno di imparare a vivere in modo che la vita sia un piacere. Non puoi dividere la tua vita in due parti, una delle quali ti piace, e l’altra è data per scontata.

Dove hai studiato?

– Mi sono diplomato all’istituto dell’aviazione di Kharkov.

– E poi cosa?

– All’istituto, ero intensamente impegnato nel taekwondo e dopo la laurea ho deciso di andare agli sport professionistici. Si è scoperto per diventare un due volte campione dell’Ucraina. Poi è andato in Europa e ha preso il posto del premio lì. Ma era una specie di coccole. Potresti andare oltre, ma non c’era molto da fare. Guadagnare medaglie, gareggiare – si annoiò rapidamente, e mi resi conto che volevo iniziare la mia attività.

– Perché non volevi continuare? Perché solo possedere affari?

– Questo era dovuto a traumi infantili. Volevo dimostrare a mio padre che posso fare qualcosa. Questi complessi hanno dato un forte inizio, come un motore nel culo: non puoi fermarti, vuoi sempre dimostrare qualcosa.

“Forse non è così male?”

– È cattivo. Immaginiamo che ti piaccia dipingere le immagini. Ma allo stesso tempo vuoi diventare una persona rispettabile e rispettata. Se scegli la prima opzione e segui la tua attività preferita, sarai molto più felice, anche se non puoi raggiungere rispettabilità e rispetto.

3

A me è venuto fuori con gli affari. Ho corso per 20 anni alla persona che mi immaginavo in futuro. E poi si guardò intorno e si rese conto che era stato in esecuzione tutto questo tempo, senza sapere se stesso dove. Le persone circostanti ti considereranno una persona di successo. Il problema è che tu stesso non la pensi così.

Avevo nella mia testa un’immagine della vita futura, ce n’era un’altra nel cuore, ma decisi di non ascoltarla. E sei anni fa ricordavo che dalla mia infanzia volevo connettere la mia vita al viaggio. Solo in 35 anni si è scoperto che non voglio dedicare la mia vita agli affari. Nonostante io sia in grado di farlo, non ho bisogno di una mente speciale per questo, l’importante è essere in grado di correre dei rischi. Ogni percento del rischio è pagato in contanti. Così è stato sempre.

In generale, devi liberarti dei tuoi complessi il prima possibile e iniziare a vivere quello che vuoi veramente.

“È difficile non voler diventare ricchi finché non si diventa ricchi.”

– Sì, hai ragione. L’unica domanda è quanto lontano vuoi andare. Quando ho iniziato a fare affari, avevo già un’idea del mio obiettivo futuro: portare la mia attività a livello internazionale. Ma mi sono fermato quando sono andato in Russia.

– Perché?

– Ho iniziato a capire che qualcosa non è giusto. Il desiderio si indebolì, sentii che il business non porta più piacere, ma il piacere che ha portato prima non era reale. E ho iniziato a spiegare.

E potrebbe andare dall’altra parte e continuare a fare affari. Forse in futuro verrebbe ancora a livello internazionale. E mi sarebbe piaciuto, ma arare per diversi anni per il momento della felicità è molto inefficiente. Devi ascoltare l’anima, non il cervello.

– Come trovi il lavoro della tua vita? Ascoltare l’anima, non il cervello, è una risposta molto astratta.

– Sono d’accordo. In effetti, ci sono pochissimi strumenti. Ma lo sono.

Il primo è la meditazione. Ti aiuta a capire tutto ciò che stai facendo in questo momento.

Il secondo è lasciare la zona di comfort il più spesso possibile. E per persone diverse “andare oltre la zona di comfort” può significare cose molto diverse. Per qualcuno è ogni giorno conoscere una nuova persona, qualcuno – smettere di lavorare e iniziare a fare soldi, facendo una cosa preferita.

come trovare il lavoro della tua vita

Il terzo strumento è un costante tentativo di trovare se stessi. Come capire che hai trovato il lavoro della tua vita? È molto semplice: si inizia kayfovat ogni momento, quando è impegnato con esso. Non appena cerchiate questo stato, siete venuti dove ne avete bisogno.

– E qual è il posto nel tuo concetto di educazione universitaria?

– Cosa fa l’università? Sta preparando una professione per noi. E, ad esempio, da 10-15 soggetti ci interessa solo uno, ma dobbiamo confrontarci con tutti gli altri. Mi sembra che una persona dovrebbe studiare tutta la sua vita, ma non per il futuro dell’esperienza o della conoscenza, ma semplicemente imparare per amore dell’apprendimento. Goditi il ​​processo.

L’università è un esercito per la classe lavoratrice. Ti fa un altro piccolo ingranaggio in una macchina enorme. Ci sono molti modi per imparare in modo più efficace. Prova tutto nella pratica, commettendo errori e imparando dai tuoi errori.

Capisco come tutto ciò suoni dall’esterno. Sembra pazzesco anche per quello che ero diversi anni fa. Ma è vero.

– Consideriamo un’altra situazione. Ho alcune cose preferite da fare. Come ne scelgono uno?

– E perché scegliere una cosa?

“Bene, se dedichi più tempo a un’azienda, allora diventerai migliore.”

“Meglio per chi?”

– …

– Perché scegliere? Se ti piacciono alcuni casi, fai kayfuesh da ognuno di essi, ha senso fare una scelta? Non diventerai più felice, ma piuttosto sarai in depressione.

– Probabilmente, voglio solo essere più significativo e più alto nella società.

– C’era una volta sul mercato che ho incontrato un venditore di frutta secca. Quando l’ho incontrato, ho avuto la sensazione che non fosse un santo, ma era già molto vicino a questo. Lui fa la sua cosa preferita. Non gli importa che la sua cosa preferita non sia molto apprezzata nella società. Vende noci, comunica con i clienti ed è felice.

Immagina se nella sua infanzia fosse costretto a pensare che devi essere un membro rispettato della società, avere un sacco di soldi e una professione prestigiosa. Sarebbe felice ora?

FullSizeRender 7

Anch’io ho avuto pensieri del genere prima. Quando ho lavorato per ore su un gancio per MixBag. Ho pensato: “Accidenti, perché passo il tempo e il mio cervello manageriale su una specie di gancio?”. E poi ho capito che mi piace solo farlo.

Non mi interessa quanti soldi ho. La cosa principale è che mi piace quello che sto facendo in questo momento. Quando fai quello che vuoi, il successo e il denaro ti raggiungeranno prima o poi.

Basta non fare i soldi l’obiettivo principale della tua vita. Non hai bisogno di diventare il loro schiavo. Questo è molto pericoloso. Se una persona è costantemente perseguitata dal desiderio di arricchirsi o dalla paura di essere rovinata, diventa uno schiavo. Non importa quanti soldi abbia, non sarà mai felice.

Ora guadagno più soldi di quelli che posso spendere. Anche se puoi sempre spenderli. Non ho proprio bisogno di un nuovo appartamento, una macchina, vestiti e altro. Hanno costantemente bisogno di essere guardati e curati. Diventano semplicemente spazzatura.

E sento ancora di essere schiavo del denaro. Penso a come risparmiare denaro extra, dove investirlo, investire. Capisco che sto perdendo tempo in pensieri inutili, ma non posso farci niente.

Avere un sacco di soldi non è poi così male. La cosa principale è che non si trasformano in un giogo, che dovrà attraversare la vita. E questo succede più spesso.

– Come persona che provvede alla sua famiglia, lascia il suo lavoro e fa ciò che gli piace?

– Come qualsiasi altro. Nella mia comprensione, famiglia = amore e sostegno. Ad esempio, il marito ha deciso di partire con un lavoro non amato e iniziare a produrre i mop. Ha sempre sognato e vuole dedicare questa vita. Quindi, in quel momento, mentre sta facendo la sua cosa preferita e non porterà soldi, la moglie deve sostenere la famiglia.

Non funziona? Quindi, di notte, dopo una giornata in officina, devi andare a scaricare le macchine. Così è. Quando due persone si amano, dovrebbero sostenere o, in tal caso, amare? Non dovrebbero esserci ruoli: io guadagno soldi e tu vai a casa. Questo è stupido.

Quel modello della famiglia che si trova nella nostra testa è molto strano. Suo marito arraffa sul lavoro, guadagna soldi per vivere in famiglia e inconsciamente pensa: “Guadagno soldi tutto il giorno, sacrificando me stesso, e lei non lava nemmeno i piatti / cena pulita o cotta”. Potrebbe non dirlo, ma nella sua mente tali pensieri nasceranno ancora.

E quando entrambi fate la cosa preferita e vi sostenete a vicenda, la famiglia sarà ciò che dovrebbe essere: la felicità.

– Di ‘, infine, alcune parole su come rendere un successo il tuo business preferito.

– Dobbiamo fare per noi stessi e per le persone. Non per qualche scopo futuro effimero e certamente non per il denaro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

12 + = 20