10 regole di successo di Tim Ferris

1. Pensa ad un rituale mattutino

La mattina è un momento difficile della giornata. Ti svegli (molti – duro) e ti rendi conto che il sole è alto, si hanno un sacco di lavoro, ma sei ancora in pigiama. Di conseguenza, non segui il tuo piano, non raggiungi obiettivi, ma cerca di respingere ciò che il mondo ti lancia.

Le persone di successo hanno il loro rituale mattutino, che aiuta a sintonizzarsi per una giornata fruttuosa. Dovrebbe essere qualcosa di più semplice possibile, facile o da provare almeno per le prime cinque volte. Ad esempio, c’è solo un respiro cosciente.

Ferris stesso consiglia di praticare la meditazione.

2. Trasforma la tua debolezza in un chip

Molte persone di successo hanno detto di essere consapevoli delle loro debolezze. Ma invece di combattere con loro, li hanno trasformati in super abilità, dando la spinta più forte in avanti.

Poniti la domanda: “Se la mia debolezza dovesse diventare una forza, come dovrei farlo?” E poi agire.

Le persone di successo capiscono che i loro difetti non sono qualcosa di oggettivamente cattivo. Queste sono solo qualità che sono considerate “impopolari” o che non piacciono a loro stesse.

Un chiaro esempio: il famoso conduttore radiofonico americano Dan Karlin all’inizio della sua carriera ha parlato terribilmente (in ogni caso, gli è stato detto da altri). Ha agito in modo originale: in ogni modo ha sottolineato la sua peculiarità, ne ha fatto il suo stile aziendale.

Forse qualcuno dirà che il consiglio di brevettare i loro difetti è banale. E avrà ragione. Questo implica la seguente regola.

3. Non complicare le cose.

Carl Shay, uno dei fondatori di Maker Studios (una società venduta alla Disney per quasi un miliardo di dollari), voleva davvero perdere peso. Non ha usato l’ultima dieta o la tecnologia avanzata. Carl capì: per essere in forma, non devi ignorare il cliché, ma seguirlo.

Un consiglio banale è quello di mangiare meno e più esercizio, ancora molto efficace.

Sappiamo tutti che non posso fare a meno di piangere. Ma non ho mai pensato perché questa frase si è trasformata in un detto.

Non possiamo raggiungere i nostri obiettivi non a causa della mancanza di opportunità, ma perché complichiamo troppo tutto.

4. Impara a pensare, sopportare e aspettare

Molte persone sono interessate a ciò che la gente di successo piace leggere. Tuttavia, Tim Ferris, comunicando con loro, ha specificato quali libri sono stati assegnati e come risultato ha raccolto la sua lista originale. Include “Sapiens. A Brief History of Humanity “di Yuval Noah Harari, una raccolta di articoli” Poor Charlie’s Almanac “,” L’uomo in cerca di significato “di Victor Frankl.

Un libro è stato menzionato più spesso. Secondo Ferris, contiene lezioni che saranno utili a tutti. Questo è Siddhartha di Hermann Hesse.

La lezione principale descritta in esso è che dobbiamo imparare a pensare, aspettare ed essere pazienti.

  • Il pensiero rende possibile affrontare in modo critico i problemi e porre domande più approfondite rispetto alla maggior parte delle persone. E di conseguenza, ricevere risposte meno ovvie.
  • La pazienza ci insegna a “morire di fame” e soffrire il disagio. Che col tempo contribuirà a resistere a inconvenienti più gravi.
  • La capacità di aspettare è la pazienza selettiva. In previsione del raggiungimento di risultati elevati, ti rendi conto che il percorso verso una vittoria rumorosa può essere lungo.

5. Stabilisci le tue attività prima di andare a dormire

Il fondatore LinkedIn e co-fondatore di PayPal, il miliardario Reed Hoffman affronta problemi complessi in modo curioso. Prima di andare a letto, scrive un problema irrisolto nel diario, così che il subconscio “lo digerisce” e medita di notte.

Forse questo metodo sembra troppo semplice. Tuttavia, un altro ben noto titano, il prodigio di scacchi Joshua Weitzkin, noto per il film biografico “Alla ricerca di Bobby Fisher” ricorre ad esso. Scrive il compito dopo cena e cerca di risolverlo il mattino successivo.

Non andare mai a letto senza chiedere al tuo subconscio.

Thomas Edison, inventore americano

6. Aiuta le persone

Molte persone hanno raggiunto il successo, semplificando la vita dei loro superiori. Non si limitavano ai compiti loro assegnati, ma aprivano la strada al leader, assumevano ulteriori responsabilità, risolvevano autonomamente vari problemi. Grazie a questo, hanno conquistato la fiducia e trasformato il boss in un mentore.

Questo non è leccare, ma aiutare a vedere che gli altri possono dimostrarsi. Libera la strada per le persone sopra di te e alla fine creerai un percorso per te stesso.

Questo principio ha funzionato nei tempi di Michelangelo e Leonardo da Vinci, funziona ancora.

Il miliardario Chris Sack, che ha iniziato a lavorare su Google, si è offerto spontaneamente di prendere appunti per i dirigenti senior durante gli incontri di lavoro. E così ho avuto modo di conoscere il mondo degli affari.

7. Non pensare alle persone male

Spesso consideriamo gli altri “complessi”, il male, anche se in realtà sono semplicemente stanchi, preoccupati per qualche problema, turbato o deluso da soli. Nella maggior parte dei casi, le persone non vogliono farti del male. Non pensare, ma solo guardare: forse qualcuno ha litigato con un marito o la sua casa ha rotto la pipa. Forse è semplicemente incompetente o affamato.

È meglio percepire le persone come grandi bambini. Quando comunichiamo con un bambino capriccioso o stanco, non diremo mai che ha concepito qualcosa di negativo su di noi.

Alain De Botton, autore di How Proust può cambiare la tua vita

8. Scegli il tuo ambiente con saggezza

Naval Ravikant, CEO e co-fondatore di AngelList, uno dei primi investitori in un certo numero di start-up, tra cui Twitter e Uber, offre una teoria su cinque scimpanzé. La sua essenza è semplice: le persone circostanti ci influenzano indipendentemente dal fatto che ce ne rendiamo conto o no.

Se non prendi in considerazione questo fattore, non sarai mai così felice e felice come vuoi.

Gli zoologi possono prevedere l’umore e il comportamento di qualsiasi scimpanzé se conoscono altri cinque animali con i quali comunica. Scegli i tuoi “cinque scimpanzé” con molta attenzione.

Il mondo sta cambiando secondo il tuo esempio e non secondo te.

Paulo Coelho, scrittore

Emotivamente, fisicamente e finanziariamente rappresenti la media delle cinque persone con le quali trascorri più tempo. Guarda quelli che sono vicino a te. Sono loro che vuoi essere? Se hai figli o subordinati, allora tu stesso li influenzerai. E non parole e azioni.

9. Ascolta prima la persona, poi trai delle conclusioni

Co-autore del bestseller “Freakonomika” Steven Dabner crede che la bussola morale possa a volte essere ignorata. Il punto è che non hai bisogno di sbrigarti per esprimere un giudizio su una persona prima di ascoltarlo.

Se sei guidato esclusivamente dalle tue qualità morali, corri il rischio di non sentire e non capire correttamente ciò che ti viene detto.

La demonizzazione di una persona all’inizio di una conversazione non porterà a nulla di buono.

Se vuoi cooperare e risolvere problemi, specialmente quando le persone hanno opinioni diverse, la tua posizione morale può diventare un enorme ostacolo.

Quando sei nella fase di generare idee, piuttosto che controllarle, la bussola morale dovrebbe essere temporaneamente messa da parte. Non iniziare una conversazione con la colpa e colpevole. Soprattutto se hai bisogno dell’aiuto di questa persona per trovare soluzioni.

10. Apprezzo i tuoi risultati

Assaporare bei momenti, conquiste conquiste è una tecnica incredibilmente potente che rende possibile sentirsi felici. Ferris dice che è riuscito a raggiungere molti obiettivi prima, ma non ha apprezzato quello che ha fatto. Dopo aver ucciso un drago sputafuoco, ha immediatamente curato il secondo bersaglio.

Pertanto, quando le cose non andavano come vorremmo, Timothy si sentiva depresso.

Per risolvere questo problema è stata utile la “banca dell’orgoglio”, in cui il quotidiano Ferris ha piegato le foglie, su cui ha scritto quello che è successo per la giornata. Nei momenti difficili, ha tirato fuori un barattolo e ha ricordato i suoi successi.

Se non puoi goderti quello che è già stato realizzato, non puoi essere felice in futuro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

4 + 5 =