Stereomood, Inmood e altri servizi che creeranno un’atmosfera

La musica apporta piacere, aumenta la produttività, ispira, salva dalla noia del lavoro monotono e dai rumorosi colleghi fastidiosi. Ci circonda e accompagna quasi ovunque. La sua importanza è difficile da sopravvalutare. Ognuno di questi cinque servizi può farti diventare una playlist eccellente di brani non ancora annoiati e in armonia con l’umore. Crea il tuo umore esplorando musica nuova e interessante.

Underlove

Questo servizio in lingua russa vanta un gran numero di stati d’animo o azioni, in base ai quali raccoglie musica. Ce ne sono 40 in tutto e questo è più che sufficiente per trovare tracce per te stesso. Tra gli argomenti proposti sono di serie – “lavoro“”lettura“O”chill out“E piuttosto insolito -“codifica“”gangster“O”Per una doccia“. La qualità della selezione di musica ad un livello abbastanza buono. Scegli una playlist «lavoro“, E suona brani calmi e non invadenti,”Per colazione“- otteniamo composizioni facili, spesso dinamiche e leggere, che diventeranno un’eccellente colonna sonora per l’inizio di una giornata meravigliosa.

Ciò che è bello, l’utente può gestire liberamente la propria playlist e scegliere quale traccia verrà riprodotta successivamente. Con artisti e gusti musicali, tutto va bene. Nella lista troverete canzoni ben note da Vampire Weekend, Radiohead e Il XX, e può anche scoprire un sacco di gruppi musicali precedentemente sconosciuti. Underlove ha i suoi svantaggi. L’elenco delle tracce non cambia, il che significa che dopo un mese potresti annoiarti ad ascoltare le stesse canzoni più e più volte. Inoltre, dato che la fonte delle playlist è “VKontakte”, molte tracce non possono essere riprodotte. E, molto probabilmente, in futuro la situazione peggiorerà. Anche le applicazioni mobili non lo fanno, e lo sviluppo dilettantistico per Android sembra piuttosto miserabile.

Underlove

stereomood

Streomood ti terrà sempre informato del meglio che è successo al mondo della musica di recente. Qualunque playlist tu scelga, tra le piste troverai grandi novità quest’anno. St. Vincent, Loto Volante, Aphex Twin – Se non hai tempo per guardare tutte le uscite musicali, non ti mancherà nulla con Stereomood. A proposito, riguardo l’umore. Ce ne sono molti nel servizio e non si limitano a semplici tag. Puoi semplicemente descrivere in una linea a parte ciò che senti (in inglese, ovviamente), e Stereomood analizzerà in modo indipendente la tua richiesta e sceglierà le migliori canzoni per te.

Molto bene con il numero di registrazioni audio. Naskut non saranno presto, e saranno aggiornati, apparentemente, abbastanza spesso. Tutti i brani che ascolti, Stereomood, possono essere scaricati direttamente in Last.fm, che sarà una grande notizia per i fan di questo servizio. L’unico problema è che alcune canzoni non vengono riprodotte. Questo è molto probabilmente dovuto all’inaccessibilità delle fonti nelle nostre regioni ed è un’eccezione, piuttosto che una regola.

Il servizio ha anche applicazioni mobili per smartphone e tablet su iOS, Android o Kindle Fire. C’è anche una sveglia Mood O’Clock, che sceglierà una canzone adatta ogni mattina invece di segnali fastidiosi monotoni.

stereomood

8tracks

8tracks raccoglie la musica il meglio. Inoltre, sa come ordinare le composizioni non solo per l’umore o l’occupazione, ma anche per genere. Questo lo avvicina di più ai soliti servizi di streaming. La varietà di artisti qui, come nel caso di Stereomood, è eccellente. Gli utenti possono creare le proprie playlist. Quasi ogni settimana, nella sezione separata, saranno disponibili le migliori collezioni, secondo la redazione.

Tuttavia, non senza una mosca di catrame. Secondo i termini della licenza, hai solo tre track switch all’ora. L’unica opzione disponibile dopo aver completato questi tentativi è di cambiare la playlist. 8tracks è disponibile per iOS, Android e Windows Phone, ed è una buona notizia per i fan ascoltare la musica sulla strada.

8tracks

Deezer

Deezer è più simile a un concorrente Spotify o Last.fm. Il servizio ha 35 milioni di brani che puoi ascoltare in modo assolutamente gratuito, ascoltando solo occasionalmente piccole unità pubblicitarie. E se sei disposto a pagare circa un euro al mese, puoi sbarazzartene e aumentare il bitrate audio a 320 kbps. Al primo ingresso Deezer offrirà di scegliere gli artisti che ti piacciono, in modo che in futuro tu possa scegliere la musica in modo più accurato. Questo può essere fatto in futuro, notando artisti o brani preferiti.

È possibile ascoltare entrambi i consigli radio e un artista separato. Allo stesso tempo non ci sono restrizioni al passaggio, come nei precedenti 8tracks, e nella libreria multimediale troverai sicuramente i tuoi artisti preferiti. Inoltre, ci sono anche grafici in cui vengono raccolti i migliori brani, artisti, album e playlist di utenti.

Deezer ha anche stazioni radio che si formano in base a generi e stati d’animo. Gli ultimi, ma tra loro il più elementare. Il servizio è disponibile non solo nella finestra del browser, ma ha anche applicazioni mobili per iOS e Android.

Deezer

Inmood

Screen Shot 2014-11-30 alle 18.29.40

Inmood è Stereomood, incentrato sul pubblico di lingua russa. Come nel caso della versione precedente del design Stereomood, una nuvola di tag-moods ti incontra sulla pagina principale. L’accuratezza della selezione delle composizioni può essere controllata con l’aiuto di tre pulsanti: “Hai avuto l’umore?“”Una buona pista?“E”Non hai avuto l’umore?“. Allo stesso tempo, accanto a ciascun brano della playlist, viene indicato quanto è accurato, secondo gli utenti, la canzone adatta all’umore scelto.

servizi per l'umore

Inoltre la playlist può consistere solo di novità o di quelle tracce che più spesso cadono nell’umore – tutto questo può essere personalizzato all’interno del player. Di seguito sono elencate le canzoni e i collegamenti TOP-10 più adatti a artisti simili. Se pensi che la canzone non si adatti all’umore attuale, in una riga separata puoi dare la tua versione di emozioni o caricare una canzone più adatta. Tra le carenze del servizio – la mancanza di applicazioni mobili e talvolta un pessimo gusto nella scelta degli artisti.

Inmood

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

68 + = 78