Perché il secondo giorno dopo l’allenamento i muscoli fanno più male del primo

Questo fenomeno comune è noto come dolore muscolare ritardato o ritardato. Essa si verifica dopo un esercizio molto pesante, quando il carico supera il solito più del 10%, ed in esercizio enfatizza la fase eccentrica (parte del movimento quando i muscoli sono allungati sotto un carico, come ad esempio l’abbassamento del collo nell’asta panca o sui morti pavimento) .

Tale formazione provoca vasti microdamaggi delle fibre muscolari e lo sviluppo del processo infiammatorio.

Cosa succede nel corpo dopo un allenamento?

Il primo giorno in risposta alle microfamiglie delle fibre muscolari, il corpo rilascia citochine – proteine ​​simili agli ormoni che regolano la risposta immunitaria e la risposta infiammatoria del corpo.

I leucociti vengono inviati alle fibre muscolari fratturate, che purificano il tessuto danneggiato e accelerano la rigenerazione. Anche sul sito di infiammazione, una grande quantità di prostaglandine – sostanze attive, che dilata i vasi sanguigni, creare una sensazione di calore nella zona danneggiata e aumentare la sensibilità dei recettori del dolore.

Tuttavia, l’infiammazione procede gradualmente e raggiunge il suo picco solo dopo 24-48 ore dall’allenamento. In questo momento, il processo di rigenerazione è in pieno svolgimento e le sensazioni del dolore sono amplificate.

L’acido lattico non ha niente a che fare con questo

Un tempo l’acido lattico è la causa del dolore post-allenamento. Tuttavia, più tardi è stato dimostrato che questa opinione era errata.

L’acido lattico influisce sui muscoli nel processo di allenamento: ti fa sentire bruciare alla fine di un approccio complesso. Tuttavia, non appena smetti di fare sforzi, il sangue inizia a eliminare l’acido lattico dai muscoli.

Gli scienziati hanno dimostratoMisure e analisi del lattato nel sangue durante l’esercizio: una guida per i medici , che il livello di acido lattico nel sangue raggiunge un valore di picco 3-8 minuti dopo lo sforzo massimo e diminuisce al valore pre-allenamento dopo 60 minuti. E poiché l’acido lattico esce dai muscoli così rapidamente, non può influenzare il dolore in 1-2 giorni dopo l’allenamento.

Come alleviare il dolore dopo l’allenamento

Lo studio del 2003 ha mostratoDolore muscolare a insorgenza ritardata: strategie di trattamento e fattori di prestazione , che per alleviare il dolore tardivo nei muscoli sono più efficaci:

  1. Ammissione di farmaci antinfiammatori non steroidei.
  2. Massaggio (l’efficacia dipende dalla tecnologia).
  3. Moderata attività fisica

Quest’ultimo è riconosciuto come il mezzo più efficace. Fai un buon allenamento e ripeti l’allenamento con il 50% del peso di lavoro. Se non vai in palestra, puoi semplicemente andare in bicicletta o fare una passeggiata: l’attività fisica riscalda i muscoli e riduce il dolore.

Lo stesso studio ha dimostrato che l’ecografia, l’omeopatia e lo stretching non hanno alcun effetto nel combattere il dolore post-allenamento nei muscoli.

Se si desidera rimuovere la sensazione di rigidità muscolare, invece di stretching, provare il rilassamento miofasciale su rulli di massaggio. Questo automassaggio aiuterà a riscaldare i muscoli e almeno a ridurre temporaneamente il dolore.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

36 − = 33