20 domande che ti aiuteranno a capire meglio te stesso

Ci sono tre cose che sono estremamente difficili da fare: rompere l’acciaio, schiacciare un diamante e conoscerti.

Benjamin Franklin, politico, scienziato e inventore

Chiediti queste 20 domande

Sfortunatamente, non c’è un modo per autocoscienza. Ogni persona è unica. E l’unico che può aiutarti a conoscere te stesso è te stesso.

Alcuni dicono che devi solo vivere per questo, e la saggezza arriverà da sola. E se questo richiede 60 anni? Puoi aspettare, ma poi avrai una vita inconscia dietro le spalle.

Per accelerare questo processo, iniziare con onestamente rispondere alle seguenti domande. Puoi farlo in qualsiasi ordine. Non pensare troppo alla risposta. Il fedele sarà colui che appare per primo nei suoi pensieri.

  1. Cosa posso fare bene?
  2. Cosa mi dà molto bene?
  3. Cosa sto facendo male?
  4. Da cosa mi stanco?
  5. Cosa è più importante per me nella vita?
  6. Chi sono le persone più importanti della mia vita?
  7. Quante ore di sonno ho bisogno al giorno?
  8. Cosa mi rende nervoso?
  9. Cosa mi calma?
  10. Qual è il successo nella mia comprensione di questa parola?
  11. A che tipo di dipendenti appartengo?
  12. Come voglio guardare negli occhi degli altri?
  13. Cosa mi rende triste?
  14. Cosa mi rende felice?
  15. Cosa mi fa arrabbiare?
  16. Che tipo di persona voglio essere?
  17. Che tipo di amico voglio essere?
  18. Cosa penso di me stesso?
  19. Cosa apprezzo nella vita?
  20. Di cosa ho paura?

Nota che ognuno interpreta queste domande a modo suo. Ciò significa che non hanno risposte giuste o sbagliate.

Analizza le risposte

Le risposte oneste a queste domande ti aiuteranno a rivedere e migliorare la tua vita. Qui il processo è importante. Chiaramente rispondendo alle domande, sviluppi il tuo pensiero.

Aristotele usava la parola “logos”: concetti che contengono gli argomenti logici imparziali dell’altoparlante.

Impara ad esprimere i tuoi sentimenti ed emozioni con le parole. Le tue risposte dovrebbero essere sincere in modo da comprendere i tuoi punti di forza e di debolezza. Non cercare di nascondere qualcosa a te stesso o esporsi a una luce favorevole.

Fai attenzione a quali qualità vorresti cambiare, cosa ti impedisce di vivere. Fai quello che sai come e cosa ti porta felicità. Evita ciò che fai male e ciò che ti rende infelice.

Basta non piegare il bastone. Ricorda che nella vita ci sono momenti meravigliosi e situazioni difficili. Se hai difficoltà nella tua vita personale, non interrompere immediatamente la relazione. Sii consapevole della causa di queste difficoltà, ad esempio egoismo, menzogna o incomprensione, e cerca di eliminarle.

Ulteriori suggerimenti

  • Studia le opere dei filosofi.
  • Prendi una posizione neutrale nelle conversazioni. Non cercare di avere sempre ragione. Considera il problema da diversi punti di vista.
  • Scrivi i tuoi pensieri. Chiediti sempre, per quale motivo è successo qualcosa.
  • Parla. La comunicazione è molto importante. Parla con parenti, amici, colleghi. Esprimendo i tuoi sentimenti, ti conoscerai, soprattutto se ti vengono poste delle domande che ti fanno pensare.

Questo metodo può essere l’inizio del tuo percorso verso l’autocoscienza.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

− 7 = 3