Perché le illusioni ottiche ingannano il nostro cervello

Le persone hanno familiarità con le illusioni ottiche per millenni. I Romani costruivano mosaici 3D per decorare la casa, i Greci usavano la prospettiva per costruire bellissimi panteon, e almeno una figura in pietra paleolitica raffigura due diversi animali che possono essere visti a seconda del punto di vista.

Illusioni ottiche. Mammut e bisonte
Mammut e bisonte

Sulla strada dai tuoi occhi al cervello, molto può essere perso. Nella maggior parte dei casi questo sistema funziona perfettamente. I tuoi occhi si muovono rapidamente e quasi inavvertitamente da un lato all’altro, liberando le immagini sparse sul cervello di ciò che sta accadendo. Il cervello inoltre li sistema, definisce il contesto, ripiega i pezzi del puzzle in qualcosa che ha senso.

Ad esempio, sei all’angolo della strada, le macchine stanno attraversando un passaggio pedonale e il semaforo è rosso. Le informazioni si sommano: ora non è il momento migliore per attraversare la strada. Molto spesso funziona bene, ma a volte, nonostante il fatto che i tuoi occhi inviino segnali visivi, il cervello nel tentativo di decifrarli commette un errore.

In particolare, questo è spesso il caso quando i modelli sono inclusi nel caso. Sono necessari al nostro cervello per elaborare le informazioni più velocemente, spendendo meno energia. Ma questi stessi modelli possono ingannarlo.

Come puoi vedere sull’immagine di illusione con una scacchiera, al cervello non piace cambiare i modelli. Quando i piccoli granelli cambiano il modello di una singola cellula di scacchi, il cervello inizia a interpretarli come un grande rigonfiamento al centro della tavola.

Illusioni ottiche. Campo degli scacchi
Scacchiera

Inoltre, il cervello spesso commette errori sul colore. Lo stesso colore può apparire diverso su sfondi diversi. Nell’immagine sotto entrambi gli occhi della stessa ragazza di colore, ma a causa di cambiare lo sfondo sembra blu.

Illusioni ottiche con colori
Illusione con il colore

La prossima illusione ottica è l’illusione del muro del caffè (Cafe Wall Illusion).

Illusioni ottiche. Wall cafe
Wall cafe

I ricercatori dell’Università di Bristol hanno scoperto questa illusione nel 1970 a causa del muro di mosaico nel caffè, motivo per cui ha preso il nome.

Sembra che le linee grigie tra le file di quadrati bianchi e neri siano ad angolo, ma in realtà sono parallele tra loro. Il tuo cervello, sconcertato da quadrati contrastanti e ravvicinati, vede le linee grigie come parte del mosaico, sopra o sotto i quadrati. Di conseguenza, viene creata un’illusione di trapezio.

Gli scienziati suggeriscono che l’illusione viene creata a causa dell’azione congiunta di meccanismi neurali di diversi livelli: i neuroni della retina e i neuroni della corteccia visiva.

Un simile meccanismo d’azione e in illusione con le frecce: le linee bianche sono in realtà parallele, anche se non sembrano essere così. Ma qui il cervello confonde il contrasto dei fiori.

Illusioni ottiche. Frecce multicolori
Illusione con le frecce

L’illusione ottica può essere creata a scapito della prospettiva, ad esempio come un’illusione con una scacchiera.

Illusioni ottiche. Scacchiera
Illusione con prospettiva

A causa del fatto che il cervello ha familiarità con le leggi della prospettiva, sembra che la linea blu remota sia più lunga della linea verde in primo piano. In effetti, sono la stessa lunghezza.

Il prossimo tipo di illusioni ottiche sono le immagini su cui è possibile trovare due immagini.

Illusioni ottiche. persona
Mazzo di violette e volto di Napoleone

In questa immagine nel vuoto tra i fiori sono nascosti i volti di Napoleone, la sua seconda moglie Maria-Louise d’Austria e il loro figlio. Tali immagini sono utilizzate per sviluppare l’attenzione. Hai trovato una faccia?

Ecco un’altra immagine con una doppia immagine, chiamata “Mia moglie e mia suocera”.

Illusioni ottiche.
Moglie e suocera

Fu inventato da William Ely Hill nel 1915 e pubblicato sulla rivista satirica americana Puck.

Il cervello può anche integrare le immagini con il colore, come nel caso di un’illusione con una volpe.

Illusioni ottiche. volpe
Illusione con una volpe

Se per un po ‘guardi il lato sinistro dell’immagine con una volpe, e poi guardi a destra, passa dal bianco al rossastro. Gli scienziati non sanno ancora a cosa siano collegate queste illusioni.

Ecco un’altra illusione con il colore. Guarda il viso della donna per 30 secondi e poi guarda il muro bianco.

Illusioni ottiche. La faccia della donna
Illusione con il volto di una donna

A differenza dell’illusione con una volpe, in questo caso il cervello inverte i colori – vedi su uno sfondo bianco, che fa da schermo, la proiezione del viso.

Ma una dimostrazione visiva di come il nostro cervello elabora le informazioni visive. In questo mosaico incomprensibile di volti, puoi facilmente riconoscere Bill e Hillary Clinton.

Illusioni ottiche. Mosaico facciale
Bill e Hillary Clinton

Il cervello crea un’immagine delle informazioni ricevute. Senza questa capacità, non potremmo guidare un’auto o attraversare la strada in modo sicuro.

E ora prova a leggere il testo nella foto qui sotto.

Illusioni ottiche. testo

Quando stai solo imparando a leggere, leggi ogni lettera, ma poi il cervello ricorda tutte le parole e durante la lettura le riconosci come un’immagine intera, dando uno sguardo alla prima e all’ultima lettera.

L’ultima illusione è di due cubi colorati. Il cubo arancione è dentro o fuori?

Illusioni ottiche. cubo
Illusione con un cubo

A seconda del punto di vista, il cubo arancione può essere all’interno del blu o al passaggio del mouse dall’esterno. Questa illusione agisce a spese della tua percezione della profondità, e l’interpretazione dell’immagine dipende da ciò che il tuo cervello pensa sia giusto.

Come puoi vedere, nonostante il fatto che il nostro cervello gestisca perfettamente le attività quotidiane per ingannarlo, è sufficiente rompere il modello esistente, usare colori contrastanti o la giusta prospettiva.

Pensi che il cervello sia spesso ingannato in questo modo nella vita reale?

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

− 7 = 1